COPERTINA

 
 

THE OLD RAILWAY LINE TREVISO-OSTIGLIA

Progetto Accademico

Luogo: Treviso - (TV)

Tipologia: Architettura del Paesaggio

Riconoscimenti: Partecipazione alla IV rassegna culturale “PaesAgire”, promossa dal Comune di Pieve di Soligo dal titolo “Sguardi, Emozioni, Paesaggi” - Partecipazione alla “VII EuropeanBiennal of Landscape Architecture” di Barcellona

Le misure di miglioramento da adottare per la ferrovia Treviso-Ostiglia, ora non più utilizzata, sono il tema del progetto; la linea collegava la città di Treviso a Ostiglia attraversando trasversalmente tutta la Regione Veneto. L'idea di progetto è quella di integrare l’ex ferrovia con il paesaggio circostante e mantenere il marchio inconfondibile che “disegna” il paesaggio del Veneto. La quota della ex ferrovia sarà modificata portandola allo stessolivello della campagna circostante, grazie a lievi pendenze ed in punti specifici ritenuti di particolare interesse. L'utente che si recherà sulle stazioni ri-progettate in questo modo, attraverso un percorso continuo in cui la vegetazione verrà risistemata, non avrà bisogno di cambiare la sua direzione, al fine di avvicinare i vari "punti strategici", in quanto trovandosi già alla stessa “altezza della campagna”potrà scegliere se avanzare sulla strada rialzata oppure uscire sul paesaggio circostante e raggiungere i centri urbani limitrofi. L'utente potrà inoltre godere di una breve pausa in alcuni di questi "nodi" creando un modo di viaggiare che privilegi il piacere di vivere il territorio. Il caso che è stato studiato riguarda la stazione ferroviaria di Badoere-Levada, che diventa la possibilità di riadattare una delle stazioni della vecchia linea ferroviaria: la forma del contesto esistente rimane inalterato, ma è integrato nella sua parte interna. Un nuovo asse attrezzato che attraversa la Regione Veneto è prefigurato.Il suo percorso tocca i centri di piccole e medie dimensioni, a volte periferiche, ma ancora toccate dagli itinerari: è un'idea per un breve viaggio attraverso un territorio che non è ancora del tutto compromesso, che va difeso e valorizzato per il bene della qualità dei suoi paesaggi.

Questo sito usa cookies per il proprio funzionamento (leggi qui...)